Home » Community » Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Il mio mondo, il pattinaggio e lo sport

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Il mio mondo, il pattinaggio e lo sport

Pubblicato il: 20/04/2012 15:25:24 -


Nell’ambito del progetto Pinocchio 2.0 è stato chiesto a mamme, papà, sorelle, fratelli, zie, zii, nonne e nonni, amici di inventare brevi storie e poesie che poi vengono lette in classe dalle maestre e illustrate da bambine e bambini della scuola dell’infanzia di Latina e da quelli che fanno parte della rete di progetto. Ecco una poesia e i pensieri scritti dai ragazzi della scuola in ospedale San Carlo di Milano.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

IL MIO MONDO: IL PATTINAGGIO

Pattinare è la cosa
che amo di più fare al mondo.

Quando pattino mi sembra di volare, è come se ogni problema e ogni difficoltà sparissero, come se il mondo diventasse un po’ più dolce e libero,
perché il pattinaggio è questo: libertà!

Quando, per esempio, litigo con i miei amici,
l’unica cosa che ho voglia di fare
è prendere i miei pattini e andare ad allenarmi,
perché il pattinaggio per me non è solo uno sport,
è il mio mondo, la mia vita.

Alessandra D. M. (12 anni)

“I giovani per i giovani” evento organizzato a sostegno della disabilità e sport. L’associazione onlus “I giovani per i giovani”, i Lions Club e l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia di Milano hanno organizzato una giornata al Forum di Assago per assistere con le scolareche alla manifestazione sportiva a sostegno dell’handicap. Il 26 marzo, con il forum colmo di studenti abbiamo tifato i giovani sportivi!

“Una bella esperienza dove sport e disabilità si fondono per creare qualcosa di magico. Lunedì 26 marzo non ho visto solo disabili, ho visto dei campioni nello sport e nella vita, dovremmo prendere esempio dalla loro forza!” (Simona, 18 anni)

“Per me è stata una giornata molto bella e interessante. Mi è piaciuto vedere come delle persone con degli ‘svantaggi’ a livello fisico possano diventare dei veri campioni nello sport. Inoltre l’ho trovata molto utile in quanto può avvicinare disabili e non disabili, e dimostrare che la diversità alla fine è spesso solo apparente”. (Alessandra, 17 anni)

“È stata un’esperienza emozionante, ho visto come persone con differenti problemi riescono a godere della loro vita grazie allo sport e al legame di squadra. Ti apre gli occhi, perché anche noi, che da un lato siamo più fortunati, dovremmo godere della vita come fanno loro. Ringrazio per questa giornata, mi hanno regalato tanti sorrisi e momenti divertenti”. (Laura, 17 anni)

“È stata una giornata speciale! Ma speciali sono stati anche tutti i ragazzi. Di giornate così ce ne dovrebbero essere di più! È bello sognare la felicità di tutti!” (Elena, 18 anni)

“Sono stata proprio bene, in quanto questa giornata è servita per vedere come tutte le persone di questo mondo amano lo sport non solo attraverso la maniera più naturale possibile come fanno tutti, ma che grazie anche ad altri sensi come l’udito o il tatto riescono a rendere ogni sport ancora più speciale di quel che è. Grazie a loro ho imparato ad amare lo sport ancora di più, è stata una giornata molto significativa… grazie di cuore”. (Marta, 17 anni)

***
Foto di Alessandra G.

***
La scuola in ospedale San Carlo fa parte dei progetti Pinocchio 2.0: http://blog.edidablog.it/blogs//index.php?blog=275 e http://www.facebook.com/group.php?gid=139204519436108 Soave kids: http://blog.edidablog.it/blogs//index.php?blog=87

ARTICOLI CORRELATI

Geppetto, Pinocchio e i loro compagni di viaggio

Baby-flash

Robotica e narrazione

Dagli automi a Pinocchio 2.0: una rivalutazione in chiave didattica della saga dei non-nati

“Raccontare i robot” 2011: al servizio degli umani

È ancora attuale Pinocchio?

Pinocchio 3000 e il biovitalismo

Matite digitali

Le Fiabe Sonore

Robotica Creativa in ospedale

Costruisco un Sapientino… sulla storia di Pinocchio

La robotica nella mia tesina di terza media

Bambina e la fatina computerina

La trasformazione educativa in Pinocchio di Collodi

Che fatica essere Pinocchio!

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Trilly, Tippi e Pinocchio

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: il pulcino PU-PU

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: la principessa delle fate

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Pinocchio nello spazio

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: L’incontentabile nanetta

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Il robottino canterino

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Dal latte ai colori

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Un sogno a colori

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Viaggio dei nonni su Marte!

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Billy, il pesciolino curiosone

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: La casa volante

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Sciscì e Sciosciò

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: La scopa della befana

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Il vestito incantato

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Un furbacchione di ometto

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: L’ombra di Grimm

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Ricciolina e il manto dell’amore

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: La rana sorda

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: Sogno la vita come vorrei che fosse

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: La piccola Favola della Piccola Stella

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: I sogni dei bambini

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: I nonni

Pinocchio 2.0 e i grandi che inventano storie: La primavera

Scuola in ospedale San Carlo di Milano

3 recommended

Rispondi

0 notes
149 views
bookmark icon

Rispondi