Community

Il luogo della condivisione e dell’interazione, aperto ai contributi di tutti gli utenti. Uno spazio dedicato alla discussione, allo scambio di esperienze e di valutazioni dove insegnanti, genitori, formatori, dirigenti e studenti possono esprimere le loro idee.

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62

Il debate come strumento civile di discussione

Il debate come strumento civile di discussione

Community

di Massimo Tommolillo | del 17/02/2017 |

Alla fine del 2016 ho pubblicato, grazie ad una nota azienda di commercio, un libro sulla disciplina del debate che è poco praticato nelle scuole italiane ma che in altri paesi - principalmente in quelli di lingua inglese - è fulcro di attività scolastica ed oggetto di veri e propri campionati studenteschi. continua..

La violenza e linguaggio: un allarme crescente.

La violenza e linguaggio: un allarme crescente.

Community

di Anna Letizia Galasso | del 31/01/2017 |

Generalmente di fronte a un episodio di uccisione, soprattutto nei confronti di bambini e donne o ad opera di giovanissimi, tanto più verso i propri genitori, si pensa subito a un comportamento attribuibile ad una persona con una mente malata, psicologicamente disturbata o con un equilibrio instabile e pertanto non padrona delle proprie azioni: cioè “incapace di intendere e di volere”. Si licenzia continua..

Il primo esperimento pilota di Big History in una classe italiana.

Il primo esperimento pilota di Big History in una classe italiana.

Community

di Adalberto Codetta Raiteri | del 31/01/2017 | 1

Un esperimento pilota condotto per due anni in una classe del Liceo "Banfi" di Vimercate -Milano, in collaborazione con un team di formatori Oppi e di docenti e studenti del Dipartimento di Scienze della Terra dell'Università di Milano, ha dimostrato che insegnare e imparare "Big History" al terzo e quarto anno di una scuola liceale è possibile con la collaborazione di tutti i docenti del consigli continua..

PERSONALIZZARE IL PERCORSO SCOLASTICO: COSA VUOL DIRE?

PERSONALIZZARE IL PERCORSO SCOLASTICO: COSA VUOL DIRE?

Community

di Eugenio Bastianon | del 21/11/2016 | 3

La questione dei bisogni educativi speciali (d’ora in poi: BES) pone quotidianamente la scuola di fronte alla questione della personalizzazione del percorso scolastico. Il timore di questo lavoro è che in questo modo si possa consolidare l’idea che esistono almeno due scuole diverse: continua..

ALGORITMI CHE DECIDONO

ALGORITMI CHE DECIDONO

Community

di Mario Fierli | del 21/11/2016 | 2

Ci sono decisioni che vengono affidate ad algoritmi (cioè ai programmi che li codificano). Un programma del sistema informativo del MIUR decide, poniamo, che un insegnante di Catania per entrare in ruolo deve prendere servizio a Udine. Un tecnico spaziale ha detto recentemente che Schiaparelli si è schiantato su Marte perché il programma di controllo del modulo spaziale “ha deciso” di spegnere i m continua..

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. Copyright 2016 © Rizzoli Libri S.p.A. Sede Legale via Bianca di Savoia, 12 - 20122 Milano - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. | | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Gruppo Mondadori | Cookie policy e privacy