Numero 105

Pubblicato il: 08/11/2023 01:07:44 -


Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Indice

Valeria Della Valle, Valorizzare la lingua che evolve

Mario Fierli, Intrecciare ingegneria e umanesimo suggerimenti di un libro

Sebastiana Fisicaro, Che fine ha fatto il PTOF? 

Vittoria Gallina, In attesa di Pisa 2022

Rita Bramante, Il fascino magnetico del Professore 

Presentazione

Valeria Della Valle, prima donna alla guida del dizionario Treccani, ricostruisce con brevi riferimenti, Valorizzare la lingua che evolve, la sua carriera  di studiosa della lingua, dall’apprendistato, il mestiere di lessicografo, come lo definisce, fino all’insegnamento universitario, alla Accademia della Crusca, alla accademia dell’Arcadia e alle tante altre posizioni in cui la lingua italiana è oggetto di riflessione nelle sue  trasformazioni. Ha realizzato, anche per l’italia, la esplicitazione dei generi  nelle definizioni dei dizionari e seguito lo sviluppo della lingua come oggetto in continuo cambiamento in relazione alle trasformazioni della società. Il suo recente volume sulla politica linguistica del fascismo evidenzia bene che la lingua non si può imporre con leggi e decreti,   la lingua va osservata, studiata e seguita nel suo sviluppo storico, questo è il metodo del suo importante lavoro.

Mario Fierli in Intrecciare ingegneria e umanesimo suggerimenti di un libro a partire dal testo di Roma Agrawal sulle sette piccole invenzioni che hanno cambiato il mondo, riflette sulla nuova fase storica in cui anche l’educazione affronta il ruolo dell’ingegneria.  L’ingegneria ha spesso ignorato sia le scienze umane e sociali sia l’analisi storico-critica delle tecnologie. Tuttavia, l’emergere di questioni quali l’etica e l’impatto sociale dell’Intelligenza Artificiale richiede un’apertura nuova verso le scienze umane.

In Che fine ha fatto il PTOF? Sebastiana Fisicaro presenta, con puntuali e precisi rifermenti normativi, i cambiamenti che le scuole stanno affrontando nella fase in cui la progettazione del Piano triennale della offerta formativa dovrà essere adeguato all’attuazione delle misure collegate alle riforme e alle linee di investimento del PNRR.  Questo comporta una trasformazione, che forse, andrebbe supportata con strumenti più consistenti di quanto una semplice informativa ministeriale può contenere. I  progetti del PTOF non sarebbero più  scelte optionali ma parti costitutive essenziali, che  “contribuiscono a rendere chiara l’identità che la scuola si attribuisce nei confronti del territorio e delle famiglie”. Da questo cambiamento di prospettiva potrebbero scaturire una serie di conseguenze, che l’articolo indica, che non sembrano ben allineate con quella equità e inclusività, che la scuola dovrebbe garantire.

Nel 2022 si è svolta, dopo l’interruzione dovuta al Covid, l’indagine OECD PISA. Vittoria Gallina, In attesa di Pisa 2022, ha seguito  le azioni , webinar e focus, in cui l’OECD espone, prima della presentazione dei risultati, le prospettive seguite nella interpretazione di questi: come hanno reagito i vari sistemi educativi, cosa ha insegnato l’interruzione del normale lavoro scolastico, cosa si è appreso/ non appreso da tutti i cambiamenti che i lockdown hanno imposto ecc. Il focus, soprattutto, puntualizza  cosa si intende per competenza matematica e le nuove piste di riflessione sullo “star bene a scuola” degli studenti, filoni già presenti nella precedente indagine, che qui vengono ulteriormente precisati.

In Il fascino magnetico del Professore, Rita Bramante ricorda Luigi Berlinguer,  in un testo  emotivamente ricco  per il coinvolgimento  personale e per il sentimento di gratitudine per essere stata testimone e partecipe di un grande e impegnativo lavoro di trasformazione della scuola, attraverso  importanti esperienze culturali nuove. In particolare evoca, attraverso il ricordo della giornata dell’evento di Piazza del Plebiscito a Napoli, che cosa ha significato e può significare ancora oggi , la “ musica a Scuola”, una delle innovazioni che sono state promosse e sostenute dal Professore negli anni in cui è stato ministro.

11 recommended
0 notes
362 views
bookmark icon

Rispondi