Home » Community » Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: Salire in mongolfiera

Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: Salire in mongolfiera

Pubblicato il: 03/06/2013 11:36:16 -


Nell’ambito del progetto Pinocchio 2.0 è stato chiesto a mamme, papà, sorelle, fratelli, zie, zii, nonne e nonni, amici di inventare brevi storie e poesie che poi vengono lette in classe dalle maestre e illustrate da bambine e bambini della scuola dell’infanzia di Latina e da quelli che fanno parte della rete di progetto. Ecco la storia inventata da Nonno Marpi.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Racconto dedicato ad Elio, un amico e compagno di storie e d’avventure

Accanto a un bosco dominato da un’enorme quercia, vivono due contadini che coltivano dei terreni confinanti.

Aldo ama le mele. Quindi, sul suo campo ha piantato tanti meli, fin quasi sul confine con il vicino.
A Boldo, invece, piacciono molto le zucche. Ed è così che nella sua proprietà ha messo centinaia di piantine di questo ortaggio.

Passa del tempo e i due agricoltori iniziano a litigare.
“I tuoi meli – dice Boldo – sono troppo alti e fanno ombra sul mio fondo”.
“Io farei qualcosa – risponde Aldo – ma non posso passare, perché le tue zucche sono arrivate dappertutto. E alcune si sono anche arrampicate sulle mie piante”.
“Trova una soluzione – si arrabbia Boldo – o io chiamo le guardie!”
“E chiamale! – rincara Aldo – Così vedremo che fine faranno le tue zucche”.

I due litigano ancora per qualche minuto; poi, dovendosi entrambi allontanare per via dei mille lavori a cui devono badare, si scambiano le ultime battute.
“Adesso non posso andare – conclude Boldo – perché devo togliere le erbe infestanti, ma appena ho un momento libero, vedrai che sorpresa: arriverò proprio con le guardie!”

Mentre Boldo se ne va, Aldo risponde, urlandogli dietro: “Anch’io ho da fare: devo diradare i frutti. Ma quando verrai con le guardie io dirò la mia! Cosa credi? Hai torto marcio!”
Lo scontro riprende nei giorni successivi, con frasi sempre più pesanti e strilli che arrivano fino al bosco. A volte, i due continuano così fino a dopo il tramonto, quando il lavoro viene sospeso.

Ai piedi della grande quercia vive lo gnomo Geomino. Aveva scelto di costruire lì il suo rifugio, perché la zona era molto tranquilla. Da qualche giorno, però, la serenità è sparita. Geomino di solito si addormenta presto la sera, ma ultimamente Aldo e Boldo lo tengono sveglio e lo rendono sempre più agitato. Lo gnomo, quindi, decide di fare una magia.

Il mattino dopo, i due contadini, proprio sul confine, vedono una enorme e coloratissima mongolfiera. Incuriositi le girano intorno, chiedendosi cosa ci faccia proprio lì. Dentro c’è un biglietto. Lo leggono insieme: ”Salite, per favore!” Si guardano. Decidono di provare.

Appena sono dentro il cestone, la mongolfiera inizia ad alzarsi. Lentamente. I due vedono i loro campi che diventano più piccoli e il paesaggio intorno che si fa sempre più ampio.

“Guarda, Boldo, – dice Aldo – Non avevo mai visto il bosco tutto insieme. Che bello! E quelle colline: spettacolari!”

“Aldo, Aldo, guarda laggiù – risponde Boldo- Vedi quei bei cavalli che corrono liberi? Il fiume è proprio una meraviglia!”

La mongolfiera, dopo qualche minuto, inizia a scendere, fino a posarsi dolcemente sul terreno.
I due saltano giù e trovano un altro biglietto, su cui è scritta una sola parola: “Perché?”
“Già, – dice Aldo – Perché abbiamo trovato qui una mongolfiera?” Mentre ne parla, quella sparisce, lasciando i due stupefatti.
“Forse qualcuno vuole farci capire qualcosa? – risponde Boldo – Per esempio, che c’è di più oltre ai nostri terreni!”
“E che non vale la pena litigare per delle piccole cose? – completa Aldo.
“Vuoi che ti dia una mano a raccogliere le mele? – chiede Boldo, che vede i frutti ormai maturi.
“Se lo fai, quando verrà il momento della raccolta delle zucche – risponde sorpreso Aldo – verrò io ad aiutarti”.

Quel giorno Aldo e Boldo iniziano a collaborare, spinti dalla bella esperienza sulla mongolfiera, quasi per farsi una cortesia in un momento di serenità, dopo tanti litigi.

Giorno dopo giorno, però, si rendono conto che le due coltivazioni hanno tempi diversi e quindi può diventare proprio un bel sistema sostenersi a vicenda.
E così continuano.
E ci guadagnano anche, perché in due si lavora meglio e si fa più in fretta. Rimane così del tempo libero per fare sport e divertirsi.

“Ecco il vero “perché” della mongolfiera! – esclama stupito Aldo.
“Hai ragione! – conferma Boldo – Abbiamo imparato a guardare più in là!”

A volte litigano ancora, perché il lavoro è duro e ognuno vorrebbe fare a modo suo, ma poi pensano alla mongolfiera, si mettono a ridere e torna la pace.

Geomino è il più soddisfatto di tutti, perché può riprendere a riposare tranquillo.
È vero che in qualche momento tornano le urla, ma poi le risate che seguono lo mettono di buon umore.

Disegni di Nonno Marpi

“Ciao, siamo alcuni dei personaggi delle favole di Marpi, pubblicate nel sito Folartisti. Vieni a trovarci e a leggerci?”

ARTICOLI CORRELATI:
Speciale Pinocchio 2.0 e la fiaba, alimento prezioso! a cura di Maurizio Tiriticco
Maurizio Tiriticco presenta lo Speciale dedicato a Pinocchio 2.0 in una video interista di Carlo Nati
Speciale Pinocchio 2.0 e le altre storie a cura di Luciano Corradini. L’editoriale di Luciano Corradini – Articoli di Antonio Attini, Paolo Beneventi, Fabio Bottaini, Luigi Calcerano, Eugenia Curti, Virginia Defendi, Anna Letizia Galasso, Linda Giannini, Betty Liotti, Melania Matacena, Emiliano Mele, Donatella Merlo, Immacolata Nappi, Carlo Nati, Alberto Olivero, Riccardo Pastore, Lucia Peloso, Carlo Ridolfi, Savino Roggia, Maurizio Tiriticco
La favola, come e perché, di Maurizio Tiriticco
La merenda delle fate, di Rosa Tiziana Bruno
Pane. Per i nostri denti, ma non solo, di Rosa Tiziana Bruno
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: Che cos’è la bellezza? di Mastro Ticchio
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: La penna e la tastiera, di Mastro Ticchio
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine e bambini: Camilla e il vaso, di Martufi
Pinocchio 2.0 e le storie inventate per bambine/i: La giungla dei desideri, di Claudio e Gianfranco
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine e bambini: Il topolino che odiava la pioggia, di Giorgio Marchegiani e mamma Sara
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine e bambini: La solitudine non è libertà, di Piero Faraone
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine e bambini: Celeste, di Eugenia Curti
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine e bambini: La luna di Leo, di Eugenia Curti
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: Il super papà, di Laura B.
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: Diamante contro Fuoco, di Giulia Nikita Massimiliano e Ludovica
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: I due cavalli innamorati, di Anna
Pinocchio 2.0, le storie inventate per bambine/i: Colorandia, di Riccardo e Simone Damiani

Nonno Marpi

14 recommended

Rispondi

0 notes
946 views
bookmark icon

Rispondi