Fabrizio Dacrema

12 posts

Bookmark?Remove?

L’occasione del nuovo apprendistato

Pubblicato il: 03/11/201118:12:22 -

In Italia il tasso di disoccupazione giovanile (18-24 anni) è pari al 27,8 per cento (in Francia è il 13,7 e in Gran Bretagna il 19,6). Secondo il rapporto Istat 2010, nel 2009 in Italia i giovani che non studiano e non lavorano, denominati NEET (Not in Educ... Continua »

Bookmark?Remove?

Educo ergo sum

Pubblicato il: 13/05/201018:12:14 -

In questi nove racconti Dario Missaglia affronta con tono lieve i temi da lui abitualmente trattati in forma saggistica: scuola, educazione, politica. Non si tratta tanto di una scelta guidata dal desiderio di alleggerire la lettura, quanto dall’esigenza di ... Continua »

Bookmark?Remove?

Investire in conoscenza conviene

Pubblicato il: 17/11/200917:32:26 -

Investire in conoscenza conviene, il tasso di rendimento privato è superiore a quello ottenibile da investimenti finanziari alternativi, il rendimento sociale è superiore a quello derivante dall’investimento in infrastrutture. Arriva a questa conclusione u... Continua »

Bookmark?Remove?

Le risorse per uscire dalla crisi

Pubblicato il: 25/03/200918:02:14 -

Lotta alla dispersione: occorre dare impulso alle anagrafi degli studenti a livello nazionale, regionale e provinciale perché non vi può essere una efficace lotta al fenomeno della dispersione senza un censimento completo e continuo della popolazione soggett... Continua »

Bookmark?Remove?

Le ragioni che ci legano alla crisi

Pubblicato il: 25/03/200918:00:50 -

I limiti strutturali del nostro sistema produttivo, a partire dall’insufficiente investimento in ricerca e innovazione, riguardano anche i percorsi di istruzione e di formazione per il lavoro. I problemi sono molteplici e complessi, ma alcuni dati possono da... Continua »

Bookmark?Remove?

Strategia di Lisbona: la situazione italiana

Pubblicato il: 11/03/200916:01:23 -

Alla luce dell’ultimo rapporto della Commissione sullo stato di attuazione della strategia di Lisbona, l’Italia evidenzia difficoltà superiori alla media europea e uno stato di notevole arretramento rispetto ai paesi europei più progrediti. Nonostante si... Continua »