Home » Racconti ed esperienze » Il debutto dell’Orchestra regionale delle scuole della Calabria

Il debutto dell’Orchestra regionale delle scuole della Calabria

Pubblicato il: 04/05/2012 14:52:56 -


L’Italia degli ottomila comuni, delle duemila bande musicali e delle numerose orchestre scolastiche si arricchisce di una nuova compagine musicale: l’Orchestra regionale delle scuole della Calabria, un ensemble strumentale composto da circa cinquanta studenti selezionati attraverso audizioni (dai dati del Rapporto 2008 - Musica e Scuola - risulta l’esistenza nelle scuole di oltre 5.891 «postazioni» musicali. Le diverse attività e tipologie che vi si svolgono sono risultate: 2.667 cori, 1.443 orchestre, 599 gruppi di musica classica, 658 di pop rock, 296 di folk etnica, 31 di elettronica, 1.155 teatri musicali e 679 gruppi di danza).
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Il 13 marzo scorso, nella suggestiva cornice della piazza della Prefettura della città di Cosenza nell’auditorium dell’istituto scolastico B. Telesio, si è svolto il concerto dell’Orchestra Regionale delle Scuole della Calabria. L’evento è stato il risultato di un forte impegno dell’Ufficio scolastico regionale e in particolare dell’Ufficio III, che segue le attività musicali e ha investito nel progetto tempo e risorse umane. Una iniziativa che può offrire ulteriori possibilità di sviluppo ai giovani della Calabria e fornire loro occasioni di crescita umana e culturale. Il Direttore generale Francesco Mercurio ha creduto sin dall’inizio nella forza della musica come strumento per affrontare l’emergenza educativa, attivando sinergie e superando ostacoli e inevitabili difficoltà: i fatti gli hanno dato ragione.

I giovani musicisti si sono cimentati con brani impegnativi del repertorio classico e contemporaneo, da Bach (Aria sulla IV corda) a Piazzolla (Libertango), con il bis di un brano di Carosone.

Il concerto è stato impreziosito dalla partecipazione del soprano Caterina Francese vincitrice del concorso internazionale “Bellini” di Catania, che ha eseguito “Vissi d’arte” tratto dalla Tosca di Giacomo Puccini e due vocalizzi su brani di Ennio Morricone.

Per comprendere come sia stato possibile dare vita alla prima e per ora unica orchestra regionale delle scuole, ne parliamo con il professor Fabio Antonio Ditto, Direttore artistico dell’orchestra e Referente regionale per le attività musicali dell’U.S.R. per la Calabria.

D. Quanti studenti compongono l’Orchestra?


R. L’Orchestra Regionale delle Scuole della Calabria, novità assoluta per la nostra Regione, è formata da 50 studenti di talento. Primo esempio in Italia di orchestra regionale delle scuole, nasce attraverso audizioni su base provinciale. Infatti, il bando dell’U.S.R. per la Calabria ha previsto attraverso i cinque Ambiti Territoriali Provinciali le selezioni nelle provincie calabresi, che si sono svolte presso istituzioni scolastiche del territorio. Le commissioni sono state formate da docenti di strumento musicale a cui si è affiancato un docente di conservatorio.
Così, un esercito di ragazzi volenterosi, armati con il proprio strumento musicale, ha accettato di sottoporsi alla selezione dando dimostrazione delle competenze acquisite in anni di studio. Su 300 partecipanti ne sono stati scelti cinquanta che oggi costituiscono questa gioiosa compagine musicale.

L’organico è quello dell’orchestra sinfonica a cui si aggiungono – in base al repertorio da eseguire – le chitarre e le tastiere. I giovani musicisti provengono da località di tutta la Regione e, con grande sacrificio e passione, svolgono le prove di sabato pomeriggio e domenica quando non sono impegnati nelle attività scolastiche. Nonostante la giovane età alcuni di loro risultano vincitori di importanti concorsi musicali a carattere regionale e nazionale.

D. Da quali realtà provengono i musicisti?


R. Gli orchestrali più giovani hanno dodici anni e sono due violinisti, uno di Lamezia Terme e l’altro di Crotone, un cornista di tredici anni è di Zambrone (VV). Le prove si svolgono a Lamezia Terme città “baricentrica” e un flautista e un clarinettista percorrono 190 KM per raggiungere la sede in quanto provengono da Oriolo che si trova nell’alto cosentino. È evidente che in molti casi i genitori si sottopongono a grandi sacrifici.

D. Come è stato organizzato l’evento di Cosenza?

R. L’orchestra si era già esibita nello splendido teatro Politeama di Catanzaro e in altri contesti prestigiosi. Il concerto del 13 marzo a Cosenza è stato sponsorizzato dalla Banca Carime che con entusiasmo ha deciso di appoggiare questa iniziativa musicale a favore del territorio. Mi è stata affidata la direzione artistica, quella musicale è stata di Ferruccio Messinese, pianista e compositore, che ha arrangiato la maggior parte dei brani eseguiti. La sede regionale della Rai ha ripreso l’intero evento.

L’orchestra è anche sostenuta dalla Regione Calabria attraverso un protocollo d’intesa tra l’U.S.R. per la Calabria e l’Assessorato all’istruzione e cultura. Tale protocollo prevede che la regione possa rilasciare borse di studio a favore dei ragazzi nonché la promozione dell’orchestra in ambiti nazionali ed europei.

D. Quali attività svolge l’U.S.R. nel settore musicale?

R. È stato realizzato il censimento di tutte le scuole ad indirizzo musicale delle cinque provincie della Regione: esistono 206 istituti ad indirizzo musicale dove sono attivati corsi di strumento.

Nell’ambito del Progetto Nazionale “Musica 2020” abbiamo prodotto un report relativo alla visita nelle scuole coinvolte, una per ogni provincia. In collaborazione con il MIUR abbiamo esaminato le numerose domande di partecipazione al progetto Musica nella scuola primaria, previsto dal DM 8/2011. Tredici istituti stanno sperimentando la pratica strumentale con gli alunni di scuola primaria. Inoltre, da un anno esiste uno spazio dedicato alla musica sul sito http://www.calabriascuola.it dove sono inserite le iniziative musicali comunicate dalle scuole.

Lo scorso anno scolastico è stato promosso un concorso musicale dedicato ai 150 dell’Unità d’Italia che ha visto la partecipazione di circa 500 giovani musicisti. Infine, abbiamo organizzato una rassegna itinerante delle orchestre delle scuole ad indirizzo musicale sul tema “La musica da film”.

PER APPROFONDIRE:
• Video di alcune prove dell’orchestra: le prove (1), le prove (2)

Video del concerto (estratto)

Fabrizio Emer

20 recommended

Rispondi

0 notes
384 views
bookmark icon

Rispondi