Home » Racconti ed esperienze » Il Liceo internazionale quadriennale

Il Liceo internazionale quadriennale

Pubblicato il: 04/12/2014 08:36:07 -


Sperimentazione attivata dall’I.I.S. Telesi@ di Telese Terme in provincia di Benevento. L’indirizzo internazionale è dato dal carattere innovativo della metodologia di approccio allo studio vasato sulla Didattica integrata.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

L’Istituto I.I.S.Telesi@ di Telese Terme, in provincia di Benevento, nell’anno scolastico 2014-2015 ha avviato la sperimentazione di un percorso quadriennale sul Liceo classico, realizzando un nuovo percorso di studi a cui la scuola ha dato il nome di Liceo Internazionale. L’internazionalità non è legata alla durata del percorso che non rientra sicuramente tra gli obiettivi della sperimentazione, ma che ne è semplicemente una conseguenza, ma dall’apertura a nuove materie oggetto di studio (tedesco, francese e diritto) e soprattutto dall’attuazione di tutte le innovazioni metodologiche di apprendimento che, normalmente già in uso tra molti docenti italiani, hanno nomi inglesi accattivanti come flipped learnin, brainstorming, apprendimenti peer to peer, a cui il Telesi@ ha aggiunto un nuovo sistema didattico: la Didattica Integrata.
Quest’ultima è il risultato di una riflessione tra docenti che sono convenuti sull’idea che l’innovazione della scuola italiana non può essere solo metodologica ma soprattutto di contenuti e che il Liceo Classico, con tutto il suo bagaglio di saperi, poteva essere il campo privilegiato di sperimentazione.

Il Liceo classico è un unicum nel panorama dei percorsi di studi europei: studiare il greco e il latino perchè? È un percorso di studi “antico”?
Come è possibile implementare il carattere scientifico di un sistema di studi che si caratterizza per la sua classicità, senza snaturare e creare inutili sistemi scolastici ibridi?
Le risposte sono arrivate dalla ricerca della scientificità del Liceo Classico, che è insita nel processo di traduzione e interpretazione del latino e del greco e che diventa il perno centrale dell’indirizzo Internazionale. Inoltre, se questo è un processo che va implementato può essere applicato a materie nuove come il tedesco o il francese, con lo scopo di facilitare il sistema di apprendimento.
La chiave d’interpretazione è nell’Integrazione Didattica dei caratteri scientifici di materie oggetto di studio, i cui docenti contestualmente svolgono in classe attraverso una programmazione di contenuti e di saperi. Un esempio è l’ora settimanale durante la quale i docenti di italiano e latino convogliano i caratteri scientifici della grammatica italiana e latina in una lezione di Integrazione Didattica che diventa di tipo laboratoriale.

Il Liceo Internazionale sperimenta anche un nuovo approccio al sistema CLIL (Content and language integrated learning), infatti nella sperimentazione si è posta maggiore attenzione al concetto di content e di integrated del sistema CLIL, pertanto è previsto che per il I anno i docenti di geostoria e inglese svolgano, per un‘ora alla settimana e contestualmente, i contenuti integrati – di tipo linguistico e concettuale – dell’inglese e dell’italiano.

Nella progettazione generale del Liceo Internazionale, l’integrazione di saperi, di metodologie didattiche, di docenti con esperienze e caratteristiche diverse diventa l’Innovazione che realizza la finalità di un apprendimento permanente – lifelong learning – attraverso esperienze di stage linguistici, di apprendimento di tipo laboratoriale, di piena immersione nella scuola come luogo formativo del nuovo cives italiano, ma soprattutto europeo.

L’I.I.S Telesi@ ha attivato sia un percorso quinquennale che uno quadriennale del Liceo Internazionale, la differenza si realizza nell’approccio concettuale e metodologico che, nel secondo caso, è maggiormente intensive non nel significato di percorso abbreviato, accorciato e ridotto, ma di approfondito; la mission della sperimentazione è la realizzazione di una scuola che immerga l’alunno nella sua formazione e che lo renda protagonista delle sue scelte.
La rielaborazione personale deve far parte del percorso di apprendimento, eppure una scuola che seduta dietro alla cattedra assegna o che, in molti casi, delega a docenti esterni alla scuola il completamento formativo e che invece, di rendersi protagonista attraverso laboratori, si pone in atteggiamento cattedratico è destinata a morire.
Rispetto a una società che facilmente mette in connessione informazioni, il liceo Internazionale del Telesi@ ha una visione democratica dei saperi e condivide l’idea di una scuola come luogo di formazione e di crescita umana e civile.

***
Immagine in testata di CTBTO (licenza free to share)

Mirella Maria Colangelo

20 recommended

Rispondi

0 notes
625 views
bookmark icon

Rispondi