Home » Politiche educative » Il riordino dei licei, diteci la vostra

Il riordino dei licei, diteci la vostra

Pubblicato il: 08/10/2010 16:43:39 -


A che punto siamo con l’avvio del riordino dei licei? Quali difficoltà, quali soluzioni stanno incontrando scuole e docenti con la riforma Gelmini? Walter Moro, che attualmente risponde sul forum di Education 2.0 a proposito dei nuovi licei, interviene sui nodi del riordino per sollecitare la Community alla partecipazione in un dibattito che metta un po’ di ordine... nel riordino.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Quali sono i temi caldi su cui discutere a proposito dei nuovi licei? Nei due forum che Education 2.0 ha aperto sul riordino della secondaria oltre 3000 insegnanti hanno visitato con interesse il forum sui licei e quello dei tecnici. Il dibattito nei forum è stato invece ancora troppo ristretto, nonostante si sia concentrato su due temi di grande attualità: 1) chi e come insegnare in quinta liceo una disciplina obbligatoria in lingua straniera, il CLIL (Salvatore Piccinini); 2) con quali risorse e metodologie aggiornare gli insegnanti (Paola Molesini).

Ora è necessario rilanciare il dibattito su altri temi, provo a elencarne tre che possono essere utili per un confronto.

1) In tutti i licei è stato introdotto nel primo biennio l’insegnamento delle scienze naturali (composto da chimica, biologia e scienze della terra) con un orario settimanale di due ore. Il problema è chi insegna una “pluridisciplina come questa” e come organizzare e progettare questo insegnamento in modo che sia significativo?

2) Nel piano di studi di lingua e letteratura italiana viene introdotto come asse centrale l’insegnamento della letteratura: è possibile conciliare lo sviluppo di competenze culturali di base che deve garantire il primo biennio a tutti gli studenti con una presunta prescrittività dell’insegnamento della letteratura in senso anche storico?

3) Un terzo tema caldo potrebbe essere: è previsto che le scuole alla fine del primo biennio valutino le competenze acquisite dagli studenti rispetto ai quattro assi culturali (linguaggi, matematico, scientifico/tecnologico e storico sociale) e che allo studente sia rilasciata una certificazione che attesti i livelli di competenze acquisite. Come fare? Su quali criteri valutare? Quale rapporto tra competenze culturali e di cittadinanza…?

Proviamo a discuterne? Su questo è su altri temi.

Accedi/Registrati e partecipa al forum sul riordino dei licei di Education 2.0.

Walter Moro

5 recommended

Rispondi

0 notes
125 views
bookmark icon

Rispondi