Home » Community » Scuola e fotografia: un osservatorio delle attività didattiche nel settore fotografico

Scuola e fotografia: un osservatorio delle attività didattiche nel settore fotografico

Pubblicato il: 03/06/2009 18:46:15 -


L’Osservatorio promosso dall’Assessorato alla politica della scuola della provincia di Roma, con il patrocinio dell’Ufficio di Presidenza del senato, avrà sede presso l’Istituto professionale Carlo Cattaneo di Roma (Palazzo Sora, corso Vittorio 271, Roma).
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Che cos’è il Prof? No, non quello. Parlo dell’Osservatorio della fotografia della Provincia di Roma, un centro di Documentazione territoriale della produzione e delle attività espositive e didattiche nel settore fotografico (Progetto Teen) a disposizione degli istituti di istruzione superiore di Roma e Provincia. L’Osservatorio promosso dall’Assessorato alla politica della scuola della provincia di Roma, con il patrocinio dell’Ufficio di Presidenza del senato, avrà sede presso l’Istituto professionale Carlo Cattaneo di Roma (Palazzo Sora, corso Vittorio 271, Roma).

Attraverso la raccolta sistematica di documentazioni, l’osservatorio si propone di mettere gli studenti in condizione di riflettere sugli strumenti della creazione e diffusione delle immagini, nonché sulla loro funzione sociale culturale ed estetica. Un percorso di conoscenza e di crescita della cultura visiva e della fotografia, in particolare intesa come strumento idoneo a fornire analisi capaci di indurre, attraverso mirati percorsi informativi e didattici, a comportamenti armonici.

L’osservatorio organizza nelle scuole workshop, che si terranno con il supporto di autorevoli esperti del settore e maestri della fotografia, sotto la direzione del prof. Carlo Emanuele Bugatti, direttore del Museo d’arte moderna e della fotografia di Senigallia. La cittadina marchigiana ha visto nascere negli anni attorno agli anni ’50, lo storico gruppo Misa (che prende il nome dal fiume che la attraversa), il cui caposcuola e ispiratore è stato Giuseppe Cavalli insieme al fratello gemello Emanuele, protagonista di spicco della scuola Tonale romana di pittura. Cavalli, Giacomelli, Ferroni sono i nomi di spicco internazionale del gruppo di fotografi del Misa. Specialmente a Mario Giacomelli, definito l’uomo nuovo della fotografia, si deve risonanza internazionale per le sue sperimentazioni in pittura e poesia. Anche dopo la conclusione dell’esperienza del Misa, Senigallia ha continuato a produrre maestri di fotografia e innovazione come ad esempio Lorenzo Cicconi Massi, un giovane fotografo senigalliese che ha avuto riconoscimenti internazionali di rilievo. Di tutto il sapere e la creatività della scuola di Senigallia si avvarranno dunque gli studenti delle scuole della Provincia di Roma ai quali il progetto Teen affida anche il compito di un autoritratto fotografico generazionale che andrà a integrare e arricchire le altre iniziative della Provincia di Roma nel campo della creatività giovanile e della produzione fotografica. Un autoritratto di generazione, oggi più possibile di ieri grazie alle innovazioni tecnologiche, alla diffusione di impianti digitali anche nei telefonini ad esempio, che sta trasformando i giovani da utenti a creatori di immagini fotografiche, di cui Internet facilita, in maniera nuova, un enorme e acritica diffusione, che rischia di fornire impressioni frammentarie e, talora, negative sulla condizione giovanile.

Il calendario degli incontri inizia a settembre. Successivamente ogni studente potrà inviare le fotografie che scatterà , direttamente al sito internet www.profteen.it. Un comitato procederà alla selezione delle immagini e organizzerà periodicamente l’esposizione in spazi pubblici .Il primo incontro per l’anno 2009-2010, secondo il calendario presentato il 26 maggio in conferenza di presentazione alla Provincia, è costituito dalla presentazione del volume, edito da Skira, di Eva Frapiccini: “Muri Piombo”.

Graziella Falconi

8 recommended

Rispondi

0 notes
188 views
bookmark icon

Rispondi