Home » Community » Scuola digitale a bordo di bloggiornalismo

Scuola digitale a bordo di bloggiornalismo

Pubblicato il: 03/04/2013 10:33:33 -


A tre anni dalla nascita di bloggiornalismo, il sito virtuale di una scuola media della Lombardia, il racconto delle motivazioni e della costruzione di valore a opera di un’insegnante e dei suoi alunni. “Dobbiamo sempre essere aperti a nuove spiegazioni e a nuove esperienze, se davvero vogliamo vivere e imparare”.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Sono sempre stata sensibile al discorso sulla mancanza di valori e sul ruolo determinante svolto dall’educazione dei singoli nella realizzazione di una società migliore.

Per questo ho pensato che uno strumento nuovo ed efficace per parlare ai ragazzi di valori potesse essere un blog.

È nato così bloggiornalismo, il sito virtuale della Scuola Media di Asso, in provincia di Como.

Numerose sono state le esperienze veicolate in tre anni di attività e su queste esperienze ci sono loro, i ragazzi, che possono osservare e analizzare la vita di altri uomini, le esigenze individuali, il rapporto con la società e con l’ambiente circostante.

Con un approccio segnato dal grande entusiasmo.

Il mio interesse è principalmente pedagogico, è un approccio pedagogico legato al territorio, a ciascun territorio che caratterizza il grande mosaico del mondo: è una storia di formazione.
Per questo è cultura nel senso più autentico del termine.

Mi piace pensare che i ragazzi possano avere delle opportunità per sperimentarsi, affinché diventino individui creativi carichi di spirito d’iniziativa e coscienti di sé.
Gente che sappia cambiare il mondo, partendo dalla propria realtà.

Per questo bloggiornalismo è un viaggio, un’immersione in esperienze di valore e creare valore è parte integrante di ciò che significa essere uomini.

Gli esseri umani non hanno la capacità di creare la materia; però possono creare valore ed è nella creazione del valore che risiede l’unico senso della vita umana.

Il territorio diventa così una matrice educativa e didattica potente. Si aprono in questo modo i confini delle materie scolastiche e si vede l’utilità dell’apprendere.
L’apprendimento svolge un ruolo primario nella vita quotidiana.
Una vita senza cultura è una vita che brancola nel buio.
Ma l’apprendimento implica sempre una nuova esperienza, altrimenti le attività mentali sarebbero confinate entro i limiti della memoria.

In ultima analisi, dobbiamo sempre essere aperti a nuove spiegazioni e a nuove esperienze, se davvero vogliamo vivere e imparare. Il rimanere fermi, testardamente, sulle proprie acquisizioni, l’aggrapparsi a teorie basate su conoscenze parziali ci impedisce di progredire verso ulteriori stati di consapevolezza e di comprensione del mondo.

Felicità è la realizzazione delle proprie potenzialità nel processo di creazione di valore.

Se poi ci aggiungiamo la mia antica passione per il giornalismo e la volontà di applicarlo alla didattica, ecco che abbiamo delineato i binari sui quali si muove il blog. internet e tutti i nuovi supporti informativi stanno modificando il nostro modo di scrivere.

bloggiornalismo è quindi un tentativo di adeguare le pratiche didattiche ad alunni definiti “nativi digitali” e ai nuovi strumenti digitali di comunicazione.
È una classe digitale, un progetto, un’idea, un modo innovativo di proporre contenuti didattici, un nuovo ambiente di apprendimento. Non soltanto un luogo fisico, ma uno spazio virtuale, una dimensione mentale e culturale in cui attivare processi cooperativi di costruzione sociale della conoscenza dove l’arricchimento di ciascuno è data dall’interazione del gruppo.

È così che una classe in rete può sperimentare nuovi luoghi di incontro e il blog diventa una potente fonte informativa e comunicativa, facile da usare perché non richiede alcuna competenza tecnica particolare: basta essere concentrati sui contenuti e, soprattutto, su un’idea forte.

Con bloggiornalismo abbiamo deciso di fare cultura di prima mano, fornendo contenuti alla rete e sviluppando al contempo progetti collaborativi con il territorio.

Con il blog gli alunni hanno davanti a sé un prodotto reale indirizzato a un pubblico vasto e destinatari autentici per i propri testi.
Questo ci ha spinto a scegliere contenuti originali, non copiati da altri siti ma costruiti appositamente per il blog.

Volevamo esserci raccontando la nostra storia, non copiando quella di altri.
È così che abbiamo tessuto la nostra tela di ragno.

Gli ultimi viaggi:
http://bloggiornalismo.scuoleasso.it/category/notturno-africano/

http://bloggiornalismo.scuoleasso.it/category/africa-elerai-2011-2012/
http://bloggiornalismo.scuoleasso.it/category/congo-cima-asso-it-2012/
http://bloggiornalismo.scuoleasso.it/category/fra-le-popolazioni-indigene-della-terra/alle-isole-salomone-con-aldo-lo-curto-ottobre-2012/
http://bloggiornalismo.scuoleasso.it/category/fra-le-popolazioni-indigene-della-terra/a-ganvier-benin-la-venezia-africana/

http://bloggiornalismo.scuoleasso.it/category/fra-le-popolazioni-indigene-della-terra/madagascar-2013-aldo-lo-curto-fra-le-popolazioni-indigene-della-terra/

Alcuni articoli di giornale:
In viaggio nel Pacifico a bordo di bloggiornalismo
Studenti reporter “umanitari”

Giulia Caminada

12 recommended

Rispondi

0 notes
434 views
bookmark icon

Rispondi