Home » Community » Humanae Litterae & New Technologies

Humanae Litterae & New Technologies

Pubblicato il: 05/05/2009 15:07:55 -


All’Università statale di Milano una giornata di studi su nuove tecnologie e materie umanistiche.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Giovedì 14 maggio, presso la sede di via Festa del Perdono dell’Università degli Studi di Milano (ore 9.30, aula 211), avrà luogo la giornata di studi “Humanae Litterae & New Technologies. E-publishing, ricerca e letteratura scientifica”. Il seminario, che chi scrive ha ideato e organizzato insieme a Claudia Berra (ordinario di Letteratura italiana presso il Dipartimento milanese di filologia moderna) e a Paola Galimberti (direttore della Biblioteca di Scienze dell’Antichità e di Filologia moderna), intende fare il punto circa l’impatto delle nuove tecnologie digitali sulla ricerca e la pubblicazione dei suoi risultati nell’ambito delle scienze umanistiche.

Caratterizzata da un taglio eminentemente pragmatico, la giornata mira a illustrare le opportunità che i nuovi strumenti offrono alla comunità degli studiosi per aumentare la diffusione – o, meglio, la disseminazione – delle pubblicazioni scientifiche e per promuovere l’interdisciplinarità e l’interconnessione tra ricercatori di aree disciplinari e geografiche diverse. Il programma stesso è improntato a un’ottica interdisciplinare, nella quale convergono saperi biblioteconomici e bibliometrici, editoriali (secondo un ampio ventaglio di esperimenti e proposte) e giuridici, informatici e tecnologici.

La giornata di studi, che sarà introdotta da un intervento di Elio Franzini, Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia, si divide in due parti. La prima parte traccerà le linee fondamentali degli ambiti in cui le nuove tecnologie hanno avuto un ruolo determinante e di profondo cambiamento dei paradigmi tradizionali: l’accesso aperto, la valutazione della ricerca, i diritti d’autore. La seconda parte è dedicata alle riviste digitali e all’e-book. Da un lato, la presentazione di due progetti nati in seno al Dipartimento di Filosofia della Statale mostrerà i vantaggi (anche economici) dell’impianto di riviste on line ad accesso aperto. Dall’altro, la partecipazione di editori all’avanguardia nello sviluppo di progetti di e-publishing permetterà di fare un bilancio dello stato attuale dell’editoria digitale e delle sue tendenze e di mettere a fuoco il ruolo che gli e-book reader di nuova generazione avranno nel modificare forme e modalità di fruizione dei testi.

La partecipazione alla giornata di studi è libera e gratuita ma, per motivi organizzativi, è richiesta la registrazione. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito dedicato, che ospita anche gli abstract degli interventi.

Programma

I. Introduzione e coordinate di riferimento
ore 9.15

• ELIO FRANZINI (Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia), Introduzione ai lavori
• PAOLA GALIMBERTI (Università degli Studi di Milano), L’Open Access nelle scienze umane: una sfida e un’opportunità
• ANTONELLA DE ROBBIO (Università degli Studi di Padova), Metodi bibliometrici per la valutazione della ricerca: non solo Impact Factor
• ROBERTO CASO (Università degli Studi di Trento), Proprietà intellettuale, tecnologie digitali e accesso alla conoscenza scientifica
• LUIGI M. REALE (Italianistica Online), Studi umanistici e risorse digitali
• SPIRO COUTSOUCOS (RCS Libri), La Quinta mutazione. Dalla carta al digitale: nuovi scenari tecnologici per gli editori
• LUIGI TRAIANO (Edizioni Nuova Cultura), Università nuovo soggetto editoriale: sfida economica e culturale

II. Riviste digitali e e-book
ore 14.30

• MASSIMO PARODI – ALFIO FERRARA (Università degli Studi di Milano), Parole dal Medioevo per un mondo di parole: l’esperienza di “Doctor Virtualis”
• DAVIDE BIGALLI – MASSIMO RIZZARDINI (Università degli Studi di Milano), Idee online: l’esperienza di “Secretum”
• ANDREA ANGIOLINI (Società editrice il Mulino), Riviste ma non solo: l’editoria elettronica del Mulino
• GUIDO LIGUORI (Liguori Editore), Alla ricerca dell’alternativa perduta: elogio della lettura elettronica
• GIOVANNI SICA (Polimetrica Publisher), Open publishing at work – Modelli e licenze Open Access
• NICOLA CAVALLI (Università degli Studi di Milano-Bicocca), Lettori di e-book a inchiostro elettronico: formati ed esperienze di utilizzo. Il libro diventa finalmente elettronico?

Invito e programma dell’evento

La locandina di Humanae Litterae & New Technologies


Paolo Borsa

12 recommended

Rispondi

0 notes
283 views
bookmark icon

Rispondi