Alunni diversamente abili: il confine che unisce

in Community

di Laura Alberico | del 21/09/2012 |commenta

Alunni diversamente abili: il confine che unisce
Gli alunni diversamente abili ci insegnano a guardare oltre le apparenze e a trasformare un confine in uno spazio di scoperta e condivisione.

“Un bambino può insegnare tre cose a un adulto: a essere contento senza motivo, a essere sempre occupato con qualche cosa e a pretendere con ogni sua forza quello che desidera” (Paulo Coelho)

Quando le parole sono poche non è facile comunicare ma la natura umana è varia, dispiega le ali come una farfalla, cambia il suo abito dopo una lenta e silenziosa metamorfosi, si colora di nuovo e impara a sorridere. Emozioni che vibrano per accordare gli strumenti dimenticati: sguardi e gesti che non hanno bisogno di essere interpretati. È una lingua senza regole, lettere che non lasciano tracce visibili, nessun errore di ortografia a sottolineare le mancanze.

Gli alunni diversamente abili insegnano a guardare oltre le apparenze, lì dove la fretta e la superficialità non riescono né a vedere né a sentire. Perché i sensi sono gli amici più fedeli, hanno un’anima e sono plasmabili, nascono dal corpo e con esso lievitano, danno sapore e odore, suoni a cui la vista riesce a dare forma e contenuto.

Il mondo dimenticato perché diverso è un territorio in cui bisogna entrare in punta di piedi facendo attenzione a non calpestare le idee, le paure, la solitudine, sentimenti che forse non troveranno mai le parole, la forza dell’indignazione e della ribellione. Tra noi e loro c’è un confine, quello in cui la normalità e il suo contrario sono il bianco e il nero, l’istinto e la ragione che spesso non riescono a trovare la simbiosi, l’incontro che regala serenità ed equilibrio in un mondo che sembra volersi allontanare sempre più dalla condizione umana e dalla sua natura.

Il confine che unisce è uno specchio che riflette e accoglie, una linea con infiniti punti sui quali l’empatia e la vicinanza, la condivisione e l’umiltà diventano dimora di tacita intesa. Tutto questo rende semplice e vera la conoscenza della diversità, che rappresenta comunque una parte di noi, l’isola incontaminata in cui recuperare il linguaggio dei segni e dei gesti, simboli che arricchiscono ogni giorno un vocabolario universale.

Nickname Titolo commento Scrivi commento

Scrivete i vostri commenti dentro il riquadro senza copiare il testo da Word o da altri programmi.

Con la sottoscrizione delle condizioni generali di contratto l'Utente si è assunto ogni più ampia responsabilità civile, penale e amministrativa relativa all'invio e alla pubblicazione del materiale trasmesso garantendo ogni più ampia manleva. L'utente riconosce a RCS Libri e/o a società ad essa collegate e/o ai suoi aventi causa il diritto di conservare, riprodurre, diffondere e cancellare il materiale trasmesso. L'utente dichiara e garantisce il pacifico godimento di tutti i diritti relativi al materiale inviato. Pertanto, con l'invio del materiale, l'Utente cede e trasferisce a titolo gratuito e definitivo, senza limiti di spazio e di tempo, tutti i diritti di sfruttamento economico e commerciale relativi al materiale inviato.
Il tuo commento verrà pubblicato solo dopo l'approvazione da parte della Redazione. Non verranno pubblicati commenti che violano le leggi sulla stampa, diffamatori, offensivi o che chiamano in causa terze persone per fatti non accertati. Non saranno pubblicati messaggi fuori tema o pretestuosi, o scritti con linguaggio non adeguato o irrispettoso per i lettori.

Condizioni generali del servizio

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. Copyright 2016 © Rizzoli Libri S.p.A. Sede Legale via Bianca di Savoia, 12 - 20122 Milano - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attività di direzione e coordinamento di Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. | | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Gruppo Mondadori | Cookie policy e privacy

b76d10aa-03d4-11e2-81d9-4a678886310a