Home » Città educativa » Riviste per ragazzi

Riviste per ragazzi

Pubblicato il: 15/09/2010 17:31:12 -


Il giornalista Carlo Ridolfi ha recensito le ultime riviste per ragazzi per vedere che cosa è cambiato dai tempi del Corriere dei Piccoli.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Ascoltando la radio, qualche giorno fa, ho sentito ricordare (si parlava di Gianni Rodari) il periodo storico (gli anni ’50 e giù di lì), in cui in Italia esistevano almeno tre importantissime riviste per ragazzi: Il Corriere dei Piccoli, di area culturale laica; Il Pioniere, prodotto dal Partito Comunista; Il Vittorioso, di area cattolica.

Un periodo molto lontano, sia nel tempo che nei fatti, visto che di queste tre testate non ne esiste più nemmeno una.

Di recente, invece, sono uscite tre nuove riviste, solo una delle quali si rivolge direttamente a un pubblico infantile, di cui vale la pena di parlare.

La prima, quella che mi ha convinto meno, si intitola “Kids”. È dedicata ai genitori (il sottotitolo recita “La prima rivista per crescere e divertirsi insieme ai propri figli”). La periodicità è bimestrale. Il direttore è Giovanni Morelli. Viene pubblicata dalla ELI Edizioni Living International di Roma. La confezione è elegante. Carta patinata e moltissime foto a colori. I temi trattati si riferiscono principalmente all’attualità: dalle vacanze didattiche ai videogiochi; dal Giffoni Film Festival ai libri per ragazzi. A leggerla così – però sono usciti solo i primi due numeri e forse bisogna attendere qualche conferma o qualche smentita – sembra una di quelle riviste ideali per le sale d’aspetto degli studi medici. Soprattutto, e questo è il lato più ambiguo, i contenuti sembrano al servizio della forma, che è in realtà una incessante galleria di immagini di bambini e bambine vestiti di tutto punto da marche di tutti i tipi, messe ben in evidenza. Come sempre più spesso succede, in pratica, si fatica a capire dove finiscano le argomentazioni e dove inizi la pubblicità.

Anche la seconda rivista si rivolge agli adulti, ma siamo in ben altro territorio editoriale e culturale. Il titolo è “Gli asini”. Il sottotitolo: “Educazione e intervento sociale”. Direttore responsabile è Goffredo Fofi. Direttore editoriale e motore principale della rivista Luigi Monti, un giovane educatore che ha già una ricca esperienza in territori di frontiera come Scampìa. Viene pubblicata dalle Edizioni dell’asino di Roma. Gli asini è una rivista di analisi, di critica, di proposta. Già nel primo numero si trovano contributi utilissimi per chiunque abbia voglia e fiato per riprendere una riflessione sui temi dell’educazione che spesso nel nostro Paese viene messa in secondo piano. Segnalo in particolare l’editoriale di presentazione della rivista (“Oggi e domani”, di Luigi Monti). La parte monografica, dedicata nel numero di esordio a “Il giovane normale”, con uno splendido articolo (“Scuole normali per giovani normali”) di Nicola Lagioia, scrittore, autore del bel romanzo “Riportando tutto a casa”. La sezione “Pratiche”, con articoli di don Vinicio Albanesi, del Centro territoriale Mammut di Napoli su “Utopie e metodo”, di Matteo Tamburini su “La riforma della pubblica istruzione negli Usa” e di Silja Samerski e Gudrun Tolle su “La Freie Schule di Brema”. Un ottimo esempio di critica cinematografica è poi quello fornito da Emiliano Morreale che tratta di due recenti e importantissimi film (“Il nastro bianco” di Michael Haneke e “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti) che hanno per protagonisti dei bambini.

La terza rivista, ancora al numero “zero”, è dedicata invece ai bambini e alle bambine, con una particolarità. Si tratta infatti di DafDaf, che porta come sottotitolo “Di pagina in pagina – Il giornale ebraico dei bambini”. Uscita in allegato al mensile “Pagine ebraiche”, DafDaf (che ha la testata disegnata dal bravissimo artista veronese Paolo Bacilieri), dà forma editoriale alla volontà della Unione delle Comunità Ebraiche Italiane di trovare linguaggi adatti a parlare di religione ai piccoli lettori. Quindi molti disegni, racconti brevi, spiegazioni didascaliche delle festività del calendario ebraico, giochi. Forma e contenuti utilissimi anche per chi, da versanti di fede o di cultura diversi da quello ebraico, volesse approfondire la conoscenza di un mondo e di una storia con i quali entriamo in contatto molto più spesso di quanto a volte non pensiamo.

I siti internet delle riviste recensite:
KIDS
GLI ASINI
DAFDAF

Sull’autore:
• L’intervista di Linda Giannini a Carlo Ridolfi sulla letteratura, la tv e il cinema per ragazzi
• Il sito dell’associazione Casa delle arti e del gioco, con cui Ridolfi collabora

Carlo Ridolfi

24 recommended

Rispondi

0 notes
1274 views
bookmark icon

Rispondi