Home » Racconti ed esperienze » Sachunterricht: una materia interdisciplinare

Sachunterricht: una materia interdisciplinare

Pubblicato il: 17/09/2012 17:56:58 -


Le attività della Sachunterricht sono spesso correlate da mini-esperimenti e dall’esercizio della manualità nonché da disegni, dalla raccolta critica di dati tecnici e dall’utilizzo del problem-solving secondo le modalità adattate dall’insegnante di classe.
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

Nei programmi delle scuole primarie dell’area tedesca ricopre un ruolo di notevole importanza la Sachkunde o Sachunterricht. Si tratta di una materia interdisciplinare in cui sia con attività manuali sia con gli strumenti della didattica generale vengono presentati i rudimenti di materie diverse (alcune non affatto trattate indipendentemente) quali geografia, storia, biologia, scienze sociali, economia domestica, fisica e chimica.

Questa materia vanta un’origine antica e si è sviluppata durante la Rivoluzione Industriale in cui è stata concettualizzata da Friedrich Wilhelm Dörpfeld (1824-1893) nell’ambito delle idee pedagogiche sviluppate da Johann Friedrich Herbart (1776-1841). Vi era, da un lato, l’intenzione di procedere verso una maggiore conoscenza “scientifica” del mondo circostante con la novità di piccole ma utilissime sperimentazioni in classe e, dall’altro, la necessità di formare “professionalmente” le nuove generazioni con aspetti non meramente nozionistici.

Nel corso degli anni la materia ha assunto, secondo gli ordinamenti regionali, contorni non ben definiti nell’ottica dell’interdisciplinarità e si pone come un trait d’union verso insegnamenti secondari più complessi e strutturati. Questa introduzione alle scienze esatte e alla tecnologia avrebbe il merito di orientare, sin dalle classi della scuola dell’obbligo, le eventuali future vocazioni lavorative con un approccio integrale alle competenze. In alcuni progetti, inoltre, vengono approfonditi argomenti “professionalizzanti” con la simulazione ludica di attività artigianali con relativa visita didattica durante l’anno.

Non a caso le attività sono spesso correlate da mini-esperimenti e dall’esercizio della manualità (basteln) nonché da disegni, dalla raccolta critica di dati tecnici e dall’utilizzo del problem-solving secondo le modalità adattate dall’insegnante di classe. Negli ultimi anni, inoltre, vi è stata una maggiore attenzione alle problematiche ambientali con progetti diretti alla difesa della natura con un profilo sia sociale sia biologico.

Nella recente discussione pedagogica a favore della Sachunterricht si aggiungono, alla generale “visione del mondo” (Weltbild, Weltanschauung), i moderni concetti di Wissenschaftorientierung (orientamento alle scienze) in un mondo complesso caratterizzato da nicchie, ogni giorno più piccole, di specializzazione tecnica.

Questa materia, nell’ambito dell’influenza pedagogica tedesca, è insegnata e adottata, con variazioni locali, in molti paesi dell’Europa Centrale ed è storicamente presente in Giappone in cui è inglobata nella materia curricolare Seikatsuku (Competenze per la vita quotidiana).

L’importanza di tale insegnamento è sottolineata dagli investimenti federali e regionali in progetti per il miglioramento delle metodologie didattiche e la formazione continua dei docenti, maggiormente rappresentati dalla Gesellschaft für Didaktik des Sachunterichts (Società per la didattica della Sachunterricht). Il progetto RÖSA dell’Università di Oldenburg sta immagazzinando materiale didattico e dati informativi provenienti da diversi progetti in funzione di una ottimizzazione delle “buone pratiche”.

GERMAN ABSTRACT:
Sachunterricht ist ein interdisciplinäres Fach in der deutschen Grundschule wo die kleine Schüler die rudimentäre Konzepte von Biologie, Physik, Wirtschaft und Geographie lernen.

ENGLISH ABSTRACT:
Sachunterricht is an interdisciplinary subject in the German primary school in which the first notions and concepts of biology, physics, economy and geography are taught.

PER APPROFONDIRE:
http://www.tecnopedia.de/

http://www.gdsu.de/wb/

http://www.roesa.uni-oldenburg.de/

http://www.autenrieths.de/links/linkhus.htm

Giovanni Patriarca

12 recommended

Rispondi

0 notes
482 views
bookmark icon

Rispondi