Politiche educative

L’analisi e la valutazione delle politiche educative, con attenzione anche alle realtà “oltre confine”. Un luogo di confronto fra gli attori dell’education sui fabbisogni concreti della realtà educativa.

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Scuola superiore: quattro anni vi sembrano pochi?

Scuola superiore: quattro anni vi sembrano pochi?

Politiche educative

di Fiorella Farinelli | del 26/11/2013 | 10

L’eventuale riduzione di un anno della durata della secondaria superiore non dovrebbe significare la compressione in quattro anni di tutti i contenuti disciplinari che oggi si sviluppano in cinque (non convince, dunque, l’idea di una “compensazione” dell’anno in meno con una dilatazione del monte-ore didattico settimanale). Per escludere il doppio rischio di un impoverimento formativo o, viceversa continua..

La guerra prossima ventura e la caduta dell'Impero Romano

La guerra prossima ventura e la caduta dell'Impero Romano

Politiche educative

di Maurizio Matteuzzi | del 22/11/2013 | 7

Le dieci domande che rivolgiamo al ministro Carrozza hanno ovviamente carattere sfidante, la maggior parte sono domande retoriche, la cui risposta è scontata. Allora a noi piacerebbe sapere, in estrema sintesi, se siamo incamminati sulla continuità del non dialogo con le forze vive dell'accademia – come è avvenuto per il passato ed al massimo con la Gelmini – o se si possa aprire uno spiraglio di continua..

I BES nelle attività d’insegnamento/apprendimento: vincoli e opportunità

I BES nelle attività d’insegnamento/apprendimento: vincoli e opportunità

Politiche educative

di Maurizio Tiriticco | del 19/11/2013 | 11

Con la Legge dell’8 ottobre 2010, n. 170, “Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”, si sono riconosciute la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento (DSA), che, pur manifestandosi in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, possono pe continua..

Che pasticcio questo registro elettronico

Che pasticcio questo registro elettronico

Politiche educative

di Arturo Marcello Allega | del 15/11/2013 | 16

Il registro è presente nella scuola in due versioni: il registro di classe (per tutti i professori della classe e rivolto a tutti gli studenti della classe) e il registro del professore (con le annotazioni e le valutazioni del professore su ognuno dei suoi allievi). Finora, questi registri sono stati presenti nella scuola nell’esclusiva forma cartacea. L’Agenda digitale e il processo di smaterial continua..

“Fondo premiale”, “Meritocrazia” e decadimento del livello della ricerca

“Fondo premiale”, “Meritocrazia” e decadimento del livello della ricerca

Politiche educative

di Maurizio Matteuzzi | del 06/11/2013 | 9

È di queste ore la notizia che saltano i 41 milioni di euro per il così detto fondo premiale per gli atenei “eccellenti”. La cosa ha fatto inalberare i molti entusiasti del sistema del merito, la famosa “meritocrazia”. Tra i primi, il rettore di Bologna, Ivano Dionigi, che ha diffuso una lettera di protesta presso tutto il personale dell'ateneo, chiedendo anche ai docenti di leggerla prima della l continua..

pagine 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Gli Speciali

In un unico file il meglio di education 2.0 da scaricare.

pdf

Scarica le raccolte dei nostri articoli piu belli, i commenti piu interessanti, i contributi della community, i saggi.

Testata registrata presso il Tribunale di Milano, registrazione n. 262 del 3 giugno 2009. © RCS Libri S.p.a. – Div. Education - Via Rizzoli, 8 - 20132 Milano - Tel. +39 02 50951 - Fax +39 02 5065361 - Capitale Sociale € 42.405.000 - Registro Imprese e Codice Fiscale / Partita IVA n. 05877160159 - R.E.A. 1045223 - Soggetta ad attivita di direzione e coordinamento di RCS MediaGroup S.p.A. | Per la pubblicità su Education 2.0 scrivi a redazione@educationduepuntozero.it - Dati societari