Home » Community » Una collana di perle da indossare, sempre

Una collana di perle da indossare, sempre

Pubblicato il: 08/05/2012 18:37:57 -


Da “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupéry le frasi più belle che testimoniano la bellezza dell’immaginazione e lo stupore della scoperta perché, come diceva Proust “un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi.”
Print Friendly, PDF & Email
image_pdfimage_print

“Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.” Il libro di Antoine de Saint-Exupéry tradotto in più di 220 lingue rappresenta ancora oggi un ventaglio di verità e fantasia, di mistero e curiosità, di desideri e immaginazione. Soprattutto oggi, nell’era della civiltà moderna, dove tutto è tecnologico, leggere questo libro significa riconsegnare all’uomo la dimensione interiore, quello spazio spesso trascurato e dimenticato che ha bisogno di tornare a vivere, insegnando, soprattutto ai giovani, l’alfabeto dei sentimenti.

“C’era una volta un Piccolo Principe, che abitava su un pianeta poco più grande di lui, che aveva bisogno di un amico.” Lo spazio e il tempo nella fantasia possono diventare misure sempre diverse, bastano i desideri per disegnarli.

“I piccoli devono essere indulgenti verso gli adulti.” L’innocenza dei bambini è una fonte da cui attingere le risorse per guardare il mondo con occhi diversi.

“I semi sono invisibili. Dormono nel segreto della terra finché la fantasia li fa risvegliare.” C’è sempre il tempo per una nuova primavera anche quando l’inverno tarda a morire.

“La prova che il Piccolo Principe sia esistito è che rideva e voleva una pecora. Quando uno vuole una pecora è la prova che esiste.” I desideri sono il cibo dell’anima, mai mettersi a dieta…

“Se qualcuno ama un fiore, di cui esiste un solo esemplare in milioni e milioni di stelle, questo basta a renderlo felice quando lo guarda.” La bellezza è una ricerca continua, non bisogna mai fermarsi di fronte alle apparenze.

“‘Cosa mi consigli di visitare?’ domandò. ‘Il Pianeta Terra’ rispose il geografo. ‘Sembra essere veramente carino…’” Un viaggio di scoperta da fare ogni giorno per imparare di nuovo quello che sembra già scontato.

“Allora anche tu vieni dalle stelle! Da quale pianeta?.” Mai avere paura di conoscere nuovi mondi perché c’è sempre un tesoro che aspetta di essere scoperto.

“Le stelle sono belle per merito di un fiore invisibile.” Il mistero dell’universo è racchiuso nel miracolo della nascita che fiorisce senza aspettare la primavera.

“Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi tra loro se lo ricordano.” Gli occhi dei bambini sono lo specchio dell’anima, mai dimenticare il bambino che siamo stati.

“Mi domando, disse, se le stelle sono luminose in modo che, prima o poi, ciascuno possa trovare la propria.” Cercare sempre la luce, quella che illumina il cammino e indica a ognuno la strada da percorrere.

“Ho sempre amato il deserto. Ci si siede sulla sabbia. Non si vede nulla. Eppure qualcosa splende nel silenzio.” Nella solitudine si scopre la bellezza dell’infinito.

“‘Cosa significa «addomesticare»?’ ‘È una parola dimenticata’, disse la volpe: ‘Significa «creare dei legami»’”. Amare significa anche dare voce ai sentimenti senza paura di metter loro le ali.

“È il tempo che dedichi alla tua rosa che la rende così importante per te.” La bellezza interiore non invecchia e il tempo serve solo a rinnovarla.

“Più il tempo passa più sono felice… Scoprirò il prezzo della felicità.” La vita è una strada in cui la felicità è spesso un miraggio lontano, i sacrifici sono gli ostacoli per poterlo raggiungere.

Laura Alberico

7 recommended

Rispondi

0 notes
209 views
bookmark icon

Rispondi